Iconium News 24/19

16 Lug , 2018 Archivio Newsletter

 

Nasce a Milano il primo Blockchain District ad opera di Iconium e Le Village.


Abbiamo il piacere di annunciare il lancio del primo Blockchain District in Italia, nato da una collaborazione tra Iconiium  e Le Village by CA, primo hub dell’innovazione di Credit Agricole in Italia.
L’obiettivo è quello di creare un polo di attrazione e aggregazione per tutte le realtà che intendono sviluppare progetti legati all’industria blockchain, avvalendosi di vari servizi come mentoring e programmi di formazione. Vi aspettiamo!
Clicca qui per leggere il comunicato stampaASIA: Perché la blockchain è cosi gettonata?Si è da poco concluso in Asia il blockchain Summit, il più grande evento mondiale  sulle criptovalute. L’Asia è il principale mercato della blockchain e crescerà in modo significativo nei prossimi cinque anni: per fare un esempio, si stima che il 70% dei Bitcoin vengono prodotti (minati) in Cina.  Ma quali sono i driver della crescita?

1) Ampia domanda di applicazioni in ambito bancario/finanziario e supply chain
Attualmente, i fornitori di infrastrutture blockchain dominano il mercato e generano il 65% del totale delle entrate del settore blockchain dell’APAC. Tuttavia, gran parte della crescita futura sarà raggiunta dai fornitori di applicazioni decentralizzate, in quanto il mercato è guidato dalla crescente domanda di soluzioni di pagamento basate su blockchain.
La maggior parte delle applicazioni sarà sviluppata nel settore bancario, dei servizi finanziari e assicurativi (BFSI) e nella gestione della catena di distribuzione. Non è una sorpresa. La regione è sede di centri finanziari internazionali come Singapore e Hong Kong e svolge un ruolo chiave in molte catene di distribuzione globali.
Il settore pubblico sarà un altro importante motore di crescita. I governi di tutta la regione stanno esaminando la tecnologia blockchain per snellire i processi di documentazione, ridurre la burocrazia e aumentare l’efficienza del governo.

2)  Ambiente regolamentare favorevole

L’atteggiamento favorevole alla blockchain e alle criptovalute da parte di molti  governi dell’APAC ha incoraggiato sia player multinazionali sia start-up a portare avanti le loro iniziative in Asia. Anche molte startup basate  in Silicon Valley, lanciano le proprie ICO a Singapore.
La Cina ha avuto un rapporto un po’ ambiguo con la blockchain in passato. Il governo ha bandito le criptovalute, ma sta guidando in modo aggressivo l’adozione della tecnologia blockchain in altre aree. La frase “Blockchain not Bitcoin” è diventata la strategia di definizione del paese. Giappone e Corea del Sud hanno già introdotto regolamenti e le loro banche centrali sono in procinto di concedere licenze per gli exchange di criptovalute.
3) Investitori e Imprenditori Asiatici 
Gli investitori e le imprese asiatiche sono generalmente più propensi al rischio  rispetto alle loro controparti europee o americane.
Imprenditori entusiasti disposti a correre rischi sono il ‘drive’  dello sviluppo di nuove tecnologie e nuove industrie. Le aziende della regione sono affamate di crescita, ottimistiche per la tecnologia e pratiche nel loro approccio. Esempi di grandi imprenditori asiatici che sono riusciti nelle loro imprese sono:Justin Sun: CEO & Founder di TRON, blockchain con focus sullo sviluppo di applicazioni decentralizzate, il cui token ha una capitalizzazione di quasi 2 miliardi di dollari. E’ anche CEO di Bittorrent (acquisito per $ 140 milioni), che attualmente rappresenta una delle dApp con maggiori utenti e che ha raccolto $20 milioni su Binance Launchpad in soli 14 minuti . Nominato nella classifica Forbes Cina 30 under 30, è tornato a far parlare di se dopo che a Giugno si è aggiudicato l’asta benefica per una cena con Warren Buffett offrendo $ 4,5 milioni.Changpeng Zhao: CEO & Founder di Binance, uno dei top exchange di criptovalute al mondo per volumi di trading. Ha lanciato l’azienda nel luglio 2017, a seguito di un finanziamento di $ 15 milioni raccolto in ICO. In meno di otto mesi, Zhao ha trasformato Binance in un colosso che continua a macinare record in termini di fatturato. Nel febbraio 2018, Forbes Magazine lo ha inserito al terzo posto nella lista di “The Richest People In Criptovalute”. Attualmente uno degli influencer più seguiti nell’ecosistema.USA: Approvato il Blockchain Promotion Act

Secondo CNET -website americano di news tech-  il comitato  del Senato americano del Commercio, Scienza e Trasporti del Senato avrebbe recentemente approvato il Blockchain Promotion Act. Questo disegno di legge dovrebbe permettere  agli Stati Uniti di avvicinarsi a una definizione di blockchain a livello federale.
Entro un anno dalla sua istituzione, il gruppo di lavoro presenterà al Congresso un rapporto che raccomanda una definizione di blockchain. Il rapporto raccomanderà anche la ricerca da condurre sull’impatto della DLD (Distributed Ledger Technology) sulla politica dello spettro elettromagnetico e sui possibili casi d’uso da parte delle agenzie federali.

CoLab: Nasce l’incubatore blockchain Startup Studio 

CoLab, filiale di IDEO (società di design di Palo Alto) ha stretto una partnership con 20 aziende ‘blue chip’ attive nel mondo cripto per avviare un acceleratore blockchain, Startup Studio.
Tra i partner ci sono Amazon, Deloitte e Fidelity, così come la società di banca dati Messari, la Fondazione Ethereum e  la Fondazione Stellar.
La nuova iniziativa vedrà ciascuno dei partner ospitare programmi di accelerazione per fornire agli imprenditori e alle imprese blockchain gli strumenti e i finanziamenti necessari per promuovere lo sviluppo, l’adozione e l’impatto di tale tecnologia.
IDEO CoLab ritiene che la blockchain dia “maggiore accesso, proprietà e controllo” agli utenti rispetto ai servizi digitali attuali, ma rimane “altamente inutilizzabile per la persona media”.
IDEO ha iniziato a lavorare con le startup nel 2012, dopo 21 anni di design di successo per aziende internazionali come Apple, Walgreens e 3M. Ha collaborato su oltre 30 protocolli blockchain, co-creato 12, e investito in 9 nascenti startup, tra cui IPFS, ZeppelinOS, Augur, Zcash, Handshake e GRIN.

Investimenti della settimana

  • La piattaforma di sviluppo dapp, basata a San Francisco, Near Protocol, ha raccolto 12,1 milioni di dollari in capitale di rischio. Il round ha visto la partecipazione di Metastable Capital, Accomplice, Electric Capital, Pantera Capital e Amplify Partners, Coinbase Ventures e Ripple’s Xpring.
  • Anchorage, una società che si occupa di fornire servizi di custodia per crypto per gli investitori istituzionali, ha appena annunciato di aver raccolto 40 milioni di dollari in un round di finanziamento di Serie B. La raccolti fondi è stata guidata da Blockchain Capital, con la partecipazione di operatori del calibro di Visa Inc. e il fondo Andreessen Horowitz.
  • Marlin Labs, una società che si occupa di sviluppare soluzioni layer-0 per rendere più scalabili le blockchain attuali ha raccolto $ 3 milioni in un Seed Round guidato da Binance Labs, NEO Global Capital, Arrington XRP Capital.

 

, , , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *